COSIMO TERLIZZI

Kinematrix

2013

08.03.2013
L’uomo doppio
di Azzurra Sottosanti

 Terlizzi guarda ed è guardato, in una reversibil­ità con­tinua tra vis­i­bile e veduto, tra vedente e visto. Le cose e le per­sone dei suoi film ci riguardano e si fanno riguardare da vicino. Di più: ci inve­stono. È il sen­ti­mento estetico a trionfare.”